Nasco nel 1983

e vivo e cresco a Cingoli, paese semisconosciuto delle Marche rurali ma, vi garantisco, bello come pochi. Il mio 47 di piede mi impedisce di fare danza classica, così, dopo la scuola dell’obbligo, mi iscrivo al Liceo, nutrendo da sempre una grande passione per la natura, il disegno e la poesia.

Innamorato dei mustelidi e della teoria dell’evoluzione, mi iscrivo alla facoltà di Scienze Naturali e mi avvicino all’illustrazione scientifica.

Nel 2008 divento membro dell’AIPAN, l'Associazione Italiana Per l’Arte Naturalistica (”wildlife art” per gli anglofoni) partecipando a collettive e personali in Italia e all’estero. Per anni studio la pittura e l’illustrazione da gioioso autodidatta e presto mi affeziono alla trasparenza dell’acquerello e al carisma dell’olio su tela. Dopo la laurea collaboro con l’università, censisco fagiani, rincorro coleotteri e faccio tante altre cose fino a che, iscritto all’Ordine dei Bilogi, non mi occupo di consulenza aziendale in materia di ambiente e igiene alimentare per cinque anni. Nel 2014 ho l’onore di conseguire il Master in Illustrazione per l’Editoria “Ars in Fabula” tramite l’Accademia di Belle Arti di Macerata, sotto la guida di Mauro Evangelista.

Ora come ora sono un appassionato insegnante di scuola primaria e ancora dipingo e illustro, nella speranza di continuare a farlo per i prossimi 2000 anni.

Spesso nuoto; se non nuoto vado a correre; poi mi dedico alla meditazione. Quando faccio il maestro e il padre amo ricordare che il ragno non si schiaccia (non perché porta guadagno) ma perché, qualcuno che mangia le mosche è bene che ci sia.